top of page
  • kinsectsrl

L'Asia vuole guidare la rivoluzione nella produzione di insetti


Il Sud-Est Asiatico sta rapidamente emergendo come leader globale nella produzione di insetti per mangimi, grazie alle condizioni climatiche favorevoli e ai bassi costi del lavoro. L'Associazione Asiatica degli Insetti per Alimenti e Mangimi (AFFIA), un'organizzazione senza scopo di lucro, è in prima linea in questa trasformazione, rappresentando le parti interessate dell'industria e del mondo accademico coinvolte nel settore degli insetti per alimenti e mangimi.




 

Secondo l'ultimo sondaggio di AFFIA, il 90% degli insetti allevati per applicazioni di mangimi in Asia sono mosche soldato nere. Con membri provenienti da Malesia, Thailandia, Indonesia e Singapore, la regione è diventata un punto caldo per l'allevamento di insetti. Notevolmente, il 55% dei produttori si considera oltre la fase pilota, con molti che hanno avviato le operazioni già nel 2019.

La scala di produzione varia, con la maggior parte che produce meno di 1.000 tonnellate all'anno. I prodotti spaziano dal pasto di insetti intero all'olio di insetti e al fertilizzante frass. La Thailandia e Singapore si distinguono come centri principali di questa industria, con la Thailandia storicamente leader nell'allevamento di grilli e Singapore che ospita numerosi quartieri generali di aziende.


Il potenziale mercato delle proteine da insetti in Asia è vasto, stimato in 19,3 milioni di tonnellate. Questo include applicazioni in acquacoltura, mangimi per pollame, suini e alimenti per animali domestici. Il presidente di AFFIA, Nick Piggott, ha sottolineato la natura complementare dei mercati alimentari e dei mangimi per prodotti a base di insetti, con il cibo umano che si concentra su mercati di nicchia e integratori nutrizionali, mentre i mangimi per animali sfruttano i benefici nutrizionali delle proteine degli insetti.


I settori degli alimenti per animali domestici e degli acquacoltura sono i principali consumatori di prodotti a base di insetti. L'industria degli alimenti per animali domestici, guidata dalla domanda di ingredienti sostenibili e ipoallergenici, attualmente assorbe più farina di insetti grazie a minori ostacoli normativi e una maggiore disponibilità a pagare per prodotti premium. Al contrario, il settore degli acquacoltura, sebbene in crescita, affronta regolamentazioni più rigide e richiede volumi maggiori a prezzi competitivi.


Le recenti approvazioni dell'UE per le importazioni di prodotti a base di insetti dall'Asia rappresentano un avanzamento significativo per la regione. I produttori asiatici offrono vantaggi in termini di costi e potenzialmente migliori metriche di sostenibilità grazie a minori requisiti energetici per l'allevamento di insetti tropicali. Ciò posiziona l'Asia come un attore chiave nel mercato globale delle proteine da insetti.


I progressi tecnologici e nutrizionali stanno anche guidando l'efficienza nella produzione di insetti. La prossima conferenza "2024 Insect to Feed the World" di AFFIA a Singapore sarà un evento di primo piano, che riunirà ricercatori e professionisti dell'industria globale per discutere innovazioni e tendenze future nel settore degli insetti per mangimi.


Per le aziende nel settore dell'acquacoltura, questa conferenza offre preziose informazioni sui benefici delle proteine da insetti, aggiornamenti normativi e opportunità di partnership strategiche. Partecipando, le imprese possono migliorare i loro sforzi di sostenibilità e la loro posizione di mercato attraverso pratiche innovative.


Fonte:



Rimanete sintonizzati sul blog di Kinsect per ulteriori aggiornamenti sul potenziale trasformativo dell'allevamento di insetti e il suo ruolo nella creazione di un futuro sostenibile. Use hashtags #InsectFarming #FoodSecurity #PovertyEradication #GlobalNutrition #SustainableDevelopment to make your voice heard in this mission for positive change.

0 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page